Nell’ottobre 1901 Giovanni entra in seminario e tre anni dopo frequenta il ginnasio e il liceo nel Seminario di S. Abbondio in Como. Giovanni ha una salute precaria e i primi disturbi lo colpiscono proprio negli anni del seminario con fasi di gravità tale da far prevedere addirittura un esito nefasto. Tutte queste difficoltà, dalla salute precaria allo studio, fanno maturare il suo carattere e affinano il suo spirito.

Terminati gli studi liceali, si aprono davanti a lui, pur con molte difficoltà, le porte del Seminario Teologico.

Grazie allo zio Don Carlo, divenuto vicerettore del Seminario arcivescovile di Seveso, viene concesso a Giovanni di passare, come assistente, al Collegio arcivescovile «A. Volta» di Lecco. Qui si guadagna grande stima e trova giovamento per la sua salute. Termina così gli studi teologici e può rientrare in seminario a Como per prepararsi al Sacerdozio.

Il 6 gennaio 1913 riceve il diaconato da Tommaso Trussoni, già prete della Diocesi di Como, eletto arcivescovo di Cosenza. Quindi, il 13 luglio 1913, il vescovo di Como, Alfonso Archi, lo ordina sacerdote.

Il giorno dopo, don Giovanni, celebra la S. Messa nella Basilica del Crocifisso a Como e il giorno successivo al Santuario della B.V. di Lezzeno sopra Bellano.

MUSEO DON FOLCI

Con la realizzazione di questo museo virtuale si vuole far conoscere la figura del Venerabile Sacerdote Giovanni Folci, esempio di santità, che con le sue parole e la sua intercessione desidera portare ogni uomo e donna alla gioia di essere Santi!

Indirizzo:
Valle di Colorina (So)
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Instagram Icon