A seguito della disfatta di Caporetto, Don Folci inizia un lungo e doloroso periodo di prigionia: prima al campo di Celle Lager (Hannover, Germania) con più di una trentina di sacerdoti, poi a Lindberg (Baden) in un campo di soldati dell’Intesa, dove rimane fino al 1919.

Anche in questi luoghi di dolore don Folci riesce, non solo a farsi voler bene ma ad essere vicino a chi soffre più di lui.

Si è creato un clima di simpatia umana e cristiana per le sue doti di prete coraggioso e aperto a tutti i problemi di quella grande e dolorante comunità.

MUSEO DON FOLCI

Con la realizzazione di questo museo virtuale si vuole far conoscere la figura del Venerabile Sacerdote Giovanni Folci, esempio di santità, che con le sue parole e la sua intercessione desidera portare ogni uomo e donna alla gioia di essere Santi!

Indirizzo:
Valle di Colorina (So)
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Instagram Icon